V-TRÀ-N

Per fare in modo che i bambini conse­gnassero ai propri genitori le monete raccolte con la strenna di Capodanno, a sera qualcuno faceva il giro del paese suonando un campanaccio di mucca o producendo altri rumori metallici. Funzionava. E le «V-TRÀ-N», anch’esse in­visibili come il «MAMÒ-N» o la «MMA R L’ÀCQUA», assolvevano il loro compito.

V-TTÙ-RA

Animale da soma: il «vettore» d’allora